May 24

Serata Ludica di Maggio – 28 maggio 2016

Cari Soci,

vi ricordiamo che sabato 28 maggio si terrà la Serata Ludica Mensile, a partire dalle ore 21:00 presso la “ex Sala Cacciatori” di Mel (BL). I nostri giochi da tavolo sono a disposizione di tutti i presenti. Ricordiamo inoltre che durate la serata sarà possibile prenotare la partecipazione alla due giorni estiva del 25-26 giugno.

Accorrete numerosi!

Il Direttivo Aleator

May 17

25 – 26 giugno: festa estiva Aleator

Cari soci,

la data della nostra Due Giorni ALEATOR si avvicina! il 25-26 giugno presso la Casermetta di Limana (Bl) saranno all’insegna di una grigliatona serale e tanto divertimento!

Il costo d’iscrizione alla due giorni è di 20€. Ricordiamo che è necessario sia effettuata la prenotazione all’indirizzo mail informazioni@aleator.it oppure ad un membro del Direttivo. Inoltre, per motivi indipendenti dalla nostra volontà,  solo per i soci Aleator in regola con il tesseramento sarà possibile pernottare presso la struttura.

Accorrete numerosi e a presto!!!

Il Direttivo ALEATOR

May 12

Game Day “Ombre su Innistrad” – Interviste

Il 30 Aprile si è svolto presso la cartoleria “L’altra Cartolandia” il Game Day “Ombre su Innistrad”, che era anche la quarta tappa del Campionato Aleator.

Il Game Day è il primo torneo Standard che si è svolto in provincia dall’uscita della nuova espansione, ed è il momento in cui si sono svelati i mazzi costruiti in queste ultime settimane, e per la sola occasione c’era anche in premio un Playmat, con una illustrazione veramente figa, per il primo classificato.

Sarà stato per il Playmat, sarà stata la follia di Innistrad che sembra aver contagiato assai la comunità di Magic locale ma i mazzi usciti dalle ombre hanno spaventato parecchio i nostri giovani planeswalkers e molto sangue è stato versato sotto i funerei occhi dell’arcangelo impazzito Avacyn, e le schiere di zombie-giocatori ormai dilagano per le strade di Sedico.

Vediamo insieme i necrolog… emm… la classifica del torneo:

 

  Nome Mazzo
1 Luca Da Col (Black/Green Aristocratics)
2 Alex Magagnin (Eldrazi Red)
3 Diego Mazzalovo (Green/White Eldrazi Ramp)
4  Yuri Barzan (Bant Company)
5 Matteo Vanz (Red/Green Werewolfs)
6 Daniele Veneroni (White/Blue Spirits Control)
7 Daniele Guadagno (Green/White Tokens)
8 Nicola Rossetto (Mono white Humans)
9 Kevin Lula (W/U Humans)
10 Diana Vigne (Black/Blue Zombies)
11 Alessandro Dall’o (Naya Planeswalkers)
12 Nadir Pagno (Green/White Humans)
13    

 

Purtroppo nessuno voleva essere il tredicesimo giocatore, e non riusciamo a capacitarci per quale motivo…

Stupide e insulse superstizioni a parte sentiamo chi dal sotterraneo dell’ “Altra Cartolandia” è uscito con le proprie gambe e di sua volontà, ovviamente scusandoci con i nostri cari lettori per non aver potuto sentire anche gli altri partecipanti, ma purtroppo era una impresa ardua interpretare i loro pensieri… emm o forse erano fin troppo chiari.

Partiamo dal terzo classificato e new entry Diego Mazzalovo e il suo mazzo di simpatici e allegri ciccioni extra-planari distruttori di mondi:

Creature

3 Ulamog, La Fame Incessante

1 Kozilek, la Grande Distorsione

1 Setacciatore del Vuoto

3 Demolitore del mondo

1 Idra di Ulvenwald

2 Seminatore dell’Oblio

1 Latore della Rovina

2 Reggente del Soffio Solare

1 Difensore Silvano

3 Ramificazione di Jaddi

Terre

3 Panorama di Fronde

1 Villaggio Fortificato

2 Santuario di Ugin

2 Santuario degli Dei Rinnegati

3 Boscaglia Morente

8 Foresta

5 Pianura

2 Distesa

 

Stregonerie

4 Esplosione Planare

1 Tragica Arroganza

2 Vegetazione Esplosiva

Pellegrinaggio di Nissa

Incantesimi

2 Trappola Statica

1 Da Altrove

2 Campo di Quarantena

 

Instant

3 Rinnovamento di Nissa

4 Bagliore Sacrificale

 
Sideboard

4 Vendetta di Gea                                                      4 Luce Bruciante

4 Stato Naturale                                                         2 Bandire dall’Esistenza

1 Granchio Antico

 

Parlarci del tuo mazzo Diego!

Il mio mazzo è un rivisto Eldrazi Ramp! Questa lista non è proprio definitiva, in quanto dopo ci sono dei cambiamenti da fare. In particolare, la mia intenzione è di aggiungere due o tre Nissa, Vastwood Seer, altri due o tre Difensori Silvani ed eventualmente anche degli Erranti di Portaturbinante; l’unica cosa è che non so bene cosa togliere, stavo pensando ai Reggenti dal soffio solare, l’Idra di Ulvenwald o Tragica Arroganza. Devo poi dire che non ho una vera e propria sideboard, in quanto ho preso le prime carte che mi sembravano utili e le ho buttate dentro (a parte un granchio antico che mi sono trovato imbustato insieme alle altre 14 carte della side!!)

Beh mi pare che il caso o l’intuito o la follia che ti ha colto ti ha anche ben suggerito! E ora raccontaci di come i tuoi vestiti siano laceri e intrisi di sangue:

1 turno (1 – 2): mi sono trovato contro un mazzo GR aggro davvero molto veloce, che calava ogni turno creature con rapidità che il turno dopo si flippavano e diventano ancora più forti, contro il quale il mio mazzo a molta fatica (matchup sfavorevole). La prima partita la ho persa anche se in parte sono riuscito a giocarmela,la seconda la ho vinta perché il mio avversario ha avuta sfortuna e la terza la ho persa molto malamente in quanto io avevo una mano pessima e lui una delle migliori che potesse avere.

2 turno (2-0): ho incontrato un mazzo zombi che per mia fortuna era abbastanza lento e mi consentiva di controllare tutte le creature che giocava grazie alle esplosioni solari, trappole statiche, campi di quarantena e bagliori sacrificali, fino a quando arrivavo a calare Ulamog e Kozilek per poi chiudere le partite (anche se nella seconda partita ho rischiato di restare senza carte nel mazzo perché ho pescato circa 19 terre e 13 carte me le ha macinate, restando a 6 carte).

3 turno: ho giocato contro un mazzo spiriti e qui mi ha aiutato parecchio a vincere il fatto che le mie creature avevano tutte effetti al lancio e non all’entrata e quindi specialmente nella terza partita sono riuscito a controllare il manabase del mio avversario lasciandolo nella completa disperazione.

4 turno (2 – 0) : ho sfidato un mazzo umani bianco verde, che nonostante fosse veloce sono riuscito a controllare con le removal. Nella prima partita non è stato molto veloce e grazie anche ai demolitori del mondo che hanno rimosso 2 volte i suoi always watching sono riuscito a cavarmela senza troppe difficoltà. Nella seconda partita, invece, ho avuto molta fortuna, in quanto ho cominciato la partita con 3 terre in mano e una esplosione planare e, sono arrivato al mio 5 turno che avevo 6 di vita, con 4 terre in gioco e niente da poter giocare con 4 mana. L’unica mia possibilità di salvezza era pescare una terra per poter giocare la mass removal e salvarmi, che per mia fortuna è arrivata. Da li in poi ho dominato il gioco senza più problemi per poi andare a chiudere.

Grazie Diego! Stephen King non avrebbe saputo narrarlo meglio!

 

Passiamo al secondo classificato Alex Magagnin e il suo mazzo:

 

Creature

 

4x Hangarback Walker

4x Hedron Crawler

4x Reality Smasher

3x Thought-Knot Seer

4x Vile Aggregate

4x Thopter Engineer

3x Pia and Kiran Nalaar

Terre

 

10 Montagna

3 Foundry of The Consuls

1 Sea Gate Wreckage

2 Ruins of Oran-Rief

1 Mirrorpool

2 Westvale Abbey

3 Shivan Reef

3 Battlefield Forge

Istantaneo

3 Outnumber

1 Spatial Contortion

Planeswalker

 

4x Chandra, Flamecaller

 

Stregonerie

1 Roast

SideBoard (15)

1 Thought-Knot Seer                 3 Eldrazi Obligator

1 Roast                                       1 Boiling Earth

2 Rending Volley                       2 Warping Wail

2 Tears of Valakut                      1 Spatial Contortion

1 Kozilek’s Return

Link Statistiche mazzo:

http://deckstats.net/decks/56856/483195-mono-re-d-ality-smasher

Alex ci vuoi descrivere che mazzo hai scelto e per quale motivo mi sembra di sentire odor di pollo alla griglia… ah! No… Ok, non chiedo niente, ignora la seconda parte.

Mi sono divertito come un bambino tornando al mio vecchio amore: il mono Red! Ebbene si, in un mondo dove la gente si basa sulla top 8 del pro tour per decidere quale mazzo sia meglio giocare al proprio Local Game Store, anche un mazzo come questo può dire la sua. Imbottito di aggro dalla testa ai piedi questo piccolo concentrato di danni mi ha dato tantissime soddisfazioni ma soprattutto mi ha fatto divertire.

Una bambino con il senso del divertimento che non avrei mai voluto incontrare da piccolo! Dai scherzo, un po’ di sana violenza non fa mai male! Come sono andati i match?

Gli incontri sono stati tutti estremamente difficili:

Il mazzo Super-Friends di alessandro inondava il campo da gioco di planeswalker ed altre minaccie molto efficaci, in grado di attaccare i miei punti  vita e difendere i suoi allo stesso tempo.

Contro Nicola ho pattato dopo una prima partita estenuante in cui i suoi Always Watching alla fine hanno avuto ragione di me dopo 35 minuti. In compenso i miei Reality Smasher nella seconda partita sono stati decisamente più efficaci di fatto regalandomi la vittoria in soli 10 minuti.

La terza partita ho immeritatamente vinto a causa di un errore durante il terzo match del mio avversario Kevin che, come Nicola, giocava un mazzo umani super aggressivo.

Anche contro Yuri non me la stavo passando particolarmente bene ma alla fine, colpito da irragionevole mana screw: avendo solo due terre in campo al quinto turno, ha dovuto arrendersi dinanzi all’evidenza.

Con un risultato finale di 3 vinte e 1 patta mi sono aggiudicato il secondo posto ma devo dire che di mezzo c’è stata tanta fortuna e qualche errore da parte dei miei avversari.

Ci tengo ad esprimere un ultimo pensiero che ho in testa da qualche tempo e che ho visto concretizzarsi al torneo di sabato. Devo dire che sono rimasto parecchio sorpreso nel vedere quanta gente sia venuta al game day con mazzi decisamente competitivi e costosi. E’ evidente che alcuni di noi non si stanno più facendo particolari problemi nello sborsare qualche quattrino extra per comprare le carte attualmente più performanti nel formato standard. Per una piccola realtà come la nostra trovare un field così competitivo non è affatto facile. Da un certo punto di vista ne sono felice, vuol dire che la gente prende questo hobby in modo serio, ma allo stesso tempo mi preoccupa. Lo standard è un formato in continuo movimento dove ciò che ora conta qualcosa è destinato a perdere drasticamente valore con l’uscita di nuovi set e non tutti sono disposti a “buttar via” soldi in carte che, a distanza di un anno, posso perdere decine di euro in valore. Sfortunatamente, come molte cose nella vita, chi decide di spendere denaro avvantaggiato rispetto a chi lo vive in modo più sereno. A mio avviso, ora come ora, potrebbe essere scoraggiante per un ragazzo nuovo avvicinarsi alle magic se questi sono i dati che abbiamo di fronte. Credo sia opportuno, sia per la community che il negozio, organizzare  anche qualche formato più abbordabile, come ad esempio il pauper. Da li, chi è veramente interessato, potrà decidere se impegnarsi economicamente e cimentarsi con giocatori e formati molto più competitivi e meno “for fun”, mentre chi non vorrà affrontare spese extra avrà comunque modo di continuare a divertirsi in tutta rilassatezza.

Grazie Alex! Ora scusami ma non vorrei finire dal saper di “pollo”… quindi passiamo al nostro vincitore del Playmat, il primo classificato Luca Da Col, giovane promess… ehi ma cosa sono queste urla?

Creature

 

4 Nantuko Husk
4 Blisterpod
4 Zulaport Cutthroat
4 Catacomb Sifter
4 Loam Dryad
4 Elvish Visionary
4 Duskwatch Recruiter
2 Liliana, Heretical Healer // Liliana, Defiant Necromancer

Terre
8 Forest
4 Swamp
4 Llanowar Wastes
4 Hissing Quagmire
3 Westvale Abbey // Ormendhal, Profane Prince
Incantesimo

3 Cryptolith Rite

Istantaneo
4 Collected Company
Sideboard

4 Ultimate Price                                                            4 Transgress the Mind
2 Clip Wings                                                                 2 Ulvenwald Mysteries
2 Tireless Tracker                                                          1 Fleshbag Marauder

Strano convintissimo di aver sentito delle urla provenire da questa parte… Uh cosa è tutto questo sangue sul tavolo?! Ah, Luca scusa mi sono distratto: prego parlaci del tuo mazzo!!

Amore a prima vista il mazzo che Luis-Scott Vargas ha portato in top8 al ProTour di Shadows Over Innistrad. Non è altro che una rivisitazione del mio mazzo preferito pre-rotazione: Rally the Ancestors. Ma senza Rally! Il mazzo è basato sul floodare il board (chi ha detto Kalitas+Languish??) arrivando a un livello di stallo difficilmente risolvibile a causa di uno o più Zulaport letali o semplicemente anche solo flippare la Westvale Abbey causa danno letale.

Aaaah! Un mazzo sacrifica creature! Questo mi tranquillizza molto! Ecco non vorrei trattenerti troppo, so quanto sei impegnato quindi velocemente parlarci del tuo mazzo che vorrei allontanarmi:

Turno 1 (2-0 WU Humans di Kevin)
La prima partita va per le lunghe, lui parte iper aggressivo scurvando in Archangel of Tites che mi obbliga a prendere tanti danni prima di recuperare, stallare e rendere impossibile ogni suo attacco.
La seconda Kevin è colpito dal mana screw e viene chiusa in una manciata di attacchi dei miei 2 Nantuko Husk.

1-0

Turno 2 (1-1 patta BANT COMPANY di Yuri)
In teoria un match up facile ma non sono capace di giocare contro Bant Company, è un mio palo.
La prima partita è a senso unico, Reflector Mage e Declaration in Stone ben piazzati chiudono la partita da soli.
La seconda va per le lunghe, stallando per vari turni e danni contati di pura fortuna dei miei attaccanti disperati.
La terza finisce patta ai turni addizionali, le prime due hanno portato via troppo tempo, ma l’avrei persa nel giro di qualche turno.

1-1-0

TURNO 3 (2-1 WG HUMANS di Nicola)

Non ricordo bene in che ordine ma le prime due partite sono state a senso unico per l’uno o per l’altro, lui colpito dal mana screw in una e io superato dai suoi Always Watching e Gryff’s Boon.
La terza riesco a superare i primi turni di gioco e portarmi in vantaggio con piccoli bloccanti incitati a morire dai miei Zulaport e Catacomb Sifter che drainando vita a ogni turno e regolando le pescate mi hanno fatto risolvere due Collected Company di seguito vincendo.

2-1-0

TURNO 4 (2-0 GR WEREWOLVES di Matteo)

Entrambe le partite parte iper aggressivo con 2 Village Messenger portandomi molto basso di vita in entrambe (3 nella prima e 2 nella seconda) ma con molta fortuna nel risolvere le Company e sfruttando bene i miei bloccanti sono sopravvissuto e ho flippato Westvale Abbey in entrambe le partite che ha vinto da sola in due turni.

3-1-0

Per prima cosa mi sono divertito tantissimo e sono uscito molto soddisfatto per il mazzo e il risultato che mi ha fatto fare. Il metagame in sala era molto vario e assolutamente competitivo, è stato sicuramente un punto di svolta importante che ha segnato un salto di qualità notevole nel livello del negozio, frutto di molti mesi di continua crescita. Continuiamo cosi!

Bene, grazie Luca per la tua testimonianza! Come avete potuto leggere è stato un torneo particolarmente combattuto! Ora vi saluto e scapp… Oh! Sembra che barricata del sotterraneo sia ceduta. Ah! Per fortuna sono Daniele e Diana, state bene quindi! Venite qui che vi intervist… Uh! Oh! 

May 06

#10aleator – 2° tappa del Torneo di Gioco da Tavolo

Si è svolto sabato 30 aprile il torneo “THE LANDS OF NOWHERE ERA”, seconda tappa del torneo di gioco da tavolo “Aleator 10!”, indetto per il decennale della nostra associazione.

in questo secondo episodio, i partecipanti si sono sfidati in una manche di semifinale a Coloretto, ed i primi classificati di ciascun match si sono poi affrontati nella finale di Small World. Si è aggiudicato il torneo Yuri Barzan, seguito dagli altri finalisti: Marco Picucci, Alex Magagnin e Paolo Moro.

Qui di seguito la classifica finale della serata:

Classifica The Lands of Nowhere Era

Riportiamo inoltre la classifica generale del torneo “Aleator 10!”, del quale è possibile scaricare il regolamento cliccando qui!

Classifica Aleator10! dopo 2 turni

 

Il prossimo torneo, VAMPIRI E FANTASMI, si svolgerà sabato 25 GIUGNO 2016 presso la consueta location dell'”ex Sala Cacciatori” a Mel.

May 04

Tesi di laurea sul GdT – Questionario

Cari soci e simpatizzanti,

accogliamo con piacere la richiesta di Simone Dalai, un laureando in Marketing e comunicazione d’impresa presso l’Università degli Studi di Verona, che sta sviluppando una tesi di laurea sul mondo dei giochi da tavolo, con particolare attenzione al lato umano, ovvero ai giocatori… cioè a noi! Per aiutarlo nel suo progetto, Simone chiede di compilare, in maniera anonima, un questionario. Vi riportiamo sotto la presentazione del progetto scritta dallo stesso Simone:

Salve, mi chiamo Simone Dalai e sono un laureando in Marketing e comunicazione d’impresa presso l’Università degli Studi di Verona.
Come progetto di tesi ho deciso di indagare alcuni aspetti che caratterizzano i giocatori di giochi in scatola attraverso un questionario.
Questo questionario prevede la raccolta in maniera anonima di alcuni dati demografici e le preferenze delle persone per quanto riguarda i giochi in scatola.
Scopo della tesi è riuscire a dare un quadro più preciso sulle caratteristiche dei giocatori in scatola.
Ringrazio in anticipo chi voglia darmi una mano a raccogliere i dati necessari per svolgere un’analisi più approfondita del settore.
Link al questionario: http://goo.gl/forms/u9McFJznm5

May 02

Soligo Comix & Games – Come partecipare alla campagna di Mordheim

Le truppe di Aleator scaldano i motori per la loro partecipazione al Soligo Comix & Games, dove si svolgerà una campagna di Mordheim. l’evento avrà luogo a Farra di Soligo presso le scuole elementari (via dei Colli) il 26 giugno 2016 dalle ore 9:00 alle ore 20:00.

Il regolamento della campagna seguirà le normali regole del manuale di Mordheim e della sua espansione “Impero in Fiamme“, tranne per alcune regole pensate appositamente per l’evento di Soligo e che potrete trovare al seguente link: regolamento campagna mordheim daee. Le iscrizioni andranno inviate entro e non oltre le ore 14 del giorno 26 maggio. Il costo di partecipazione sarà di 5 euro da versare al momento dell’accettazione. Per risultare iscritti sarà necessario inviare, entro il termine indicato, il proprio nominativo e la lista della banda composta secondo i criteri riportati nel regolamento dell’evento. Per maggiori informazioni sull’evento potete contattare l’indirizzo mail daeeteam@gmail.com oppure i responsabili (Davide :3315469989 – Roberto: 3407438232)

Stefano Balestreri, che da anni dipinge miniature di Warhammer con ottimi risultati e che tiene corsi di approfondimento in tutta Italia sulla tematica della pittura modellistica, parteciperà con una parte dei propri modelli in rappresentanza della nostra Associazione.

 

Apr 29

Serata Ludica di Aprile – 30 aprile 2016

Cari Soci,

vi ricordiamo che si svolgerà SABATO 30 APRILE 2016 l consueta Serata Ludica Aleator Mensile, a partire dalle ore 20:00 presso la “ex Sala Cacciatori” di Mel (BL). Ricordiamo inoltre che durante la serata si svolgerà la seconda tappa del torneo “Aleator10!”, dal titolo “THE LANDS OF NOWHERE ERA”, del quale potrete trovare il regolamento cliccando qui: Aleator-10-regolamento. Ricordiamo che la partecipazione alla tappa di sabato sera è aperta anche a quanti non hanno partecipato alla precedente.

Per tutti quelli che volessero partecipare al torneo, si raccomanda la puntualità, in modo da permettere il regolare svolgimento dell’evento.

Lo Staff Aleator

Apr 27

Small World: Regolamento del gioco

Cari Soci,

manca poco ormai alla seconda tappa del torneo di gioco da tavolo “Aleator 10!”, indetto per il decennale della nostra associazione. “THE LANDS OF NOWHERE ERA” si svolgerà sabato 30 APRILE 2016 presso l'”ex Sala Cacciatori” a Mel a partire dalle ore 21:00.

Dopo una semifinale di Coloretto, i migliori giocatori si sfideranno per la vittoria finale in una partita di Small World, gioco divertente ed esplosivo dove i giocatori si contendono il controllo del tabellone di gioco. Potete leggere il regolamento di Small World a questo link!

Ricordiamo che i soci che parteciperanno al torneo accumuleranno punti per la classifica generale che decreterà il campione dell’anno. Potrete trovare il regolamento generale del torneo cliccando qui!

Vi aspettiamo numerosi

Lo staff Aleator

Apr 26

Pro Tour Shadow Over Innistrad – commenti e mazzi vincenti

Il 22-23-24 Aprile 2016 si è svolto a Madrid il “Pro Tour Shadows Over Innistrad”, un torneo internazionale di Magic cui può partecipare solo chi ha ricevuto il pass vincendo uno dei vari Regional Pro Tour Qualifier che si sono svolti in vari Stati in tutto il mondo. È un evento dove solitamente partecipano veri professionisti del mondo di Magic, con premi in denaro, ed è molto seguito dall’intera comunità dei giocatori. Le ragioni di questo interesse sono molteplici: si può capire quali archetipi dominano il Meta, quali sono le carte chiave del formato, quali nuove “combo” si possono realizzare… insomma scendono nell’arena mazzi studiati da interi Team per avere le migliori prestazioni, dati in mano ai migliori giocatori del panorama mondiale.

Dopo l’ultima rotazione in cui è uscita buona parte del blocco di Tarkir, ci si aspettava una rivoluzione del Meta, e una auspicata maggiore varietà degli archetipi di mazzi, aspettative che erano state parzialmente disattese dai primi tornei delle scorse settimane dove “Bant Company” e “Mono White” dominavano la scena, facendo temere una certa monotonia del formato. E dalla tabella qui sotto potete vedere che effettivamente questi due archetipi sono stati i più giocati.

 

Archetype Total  % of Field
Bant Company 87 23.00%
Mono-White Humans 43 11.40%
R/G Ramp 22 5.80%
W/U Humans 20 5.30%
Mardu Control 19 5.00%
R/G Goggle Ramp 15 4.00%
Esper Control 14 3.70%
W/B Midrange 14 3.70%
B/G Aristocratics 13 3.40%
Jund 13 3.40%
G/W Tokens 10 2.60%
B/G Control 8 2.10%
Esper Dragons 8 2.10%

Tab. Riassuntiva degli Archetipi presenti il primo giorno.

 

Ma il Pro Tour è fatto per stupire e l’ultimo giorno nella top8 arrivano 8 archetipi diversi. Escluso d’eccellenza è stato il “Mono-White Humans” mentre l’unica presenza di “Bant Company” si deve all’italiano Andrea Mengucci, entrato nella top8 per il rotto della cuffia.

Abbiamo di fronte dei veterani del calibro di Jon Finkel (mazzo B/G Season Past Control), Luis Scott-Vargas (B/G Aristrocats), Shota Yasooka (Esper Dragons), Seth Manfield (Esper Control) e Brad Nelson (Goggles Ramp), affiancati da giovani promesse come Steven Rubin (W/G Tokens), Louis Salvatto (R/W Eldrazi Goggles), e Andrea Mengucci (Bant Company).

La top8 diversamente dagli altri due giorni, funziona ad eliminazione diretta e ogni scontro si gioca al meglio delle cinque partite con il divieto di modificare il mazzo con le carte di Sideboard per le prime due partite. Andrea Mengucci e Yasooka si impongono rispettivamente contro Jon Fikel (3-1) e Luis Scott-Vargas (3-1), in maniera abbastanza agevole anche grazie alla sfortuna di Jon e Luis di non entrare mai in possesso delle carte chiave dei rispettivi mazzi per tempo. Seth Manfield e Steve Rubin, per usare un termine tecnico, asfaltano rispettivamente Luis Salvatto (3-0) e Brand Nelson (3-0). Più combattuto il secondo round dove Steve Rubin si scontra con Seth Manfield in una feroce battaglia tra Planeswalkers e Tokens, questi ultimi usciti vincitori (3-2), mentre Andrea Mengucci nonostante il risultato finale non pare mai essere in eccesiva difficoltà a gestire i Draghi di Yasooka (3-2). La finale tra Mengucci e Rubin inizialmente è a senso unico, Rubin domina meglio il campo di Mengucci che senza Side non può nulla contro l’ondata di Tokens di Steve aiutato poi da una alleanza Demone/Angelo micidiale (2-0). Post-Side Andrea sembra potersela giocare (2-1) ma nell’ultima battaglia campale soccombe davanti alla forza del mazzo di Steve (3-1), che vince meritatamente il Pro Tour di Madrid.

Cosa ci lascia questo pro-tour? La sensazione che non sarà poi così monotono come tutti si aspettavano dopo l’inizio a senso unico di Bant Company e Mono White Humans, e che al Game day della prossima settim… un attimo la PROSSIMA settimana c’è già il Game Day?? Oddio, ma non sono pronto!! è un appuntamento del torneo Aleator e c’è in premio un Playmat fighissimo! Scusatemi, ora sono in crisi… cosa diamine porto la prossima settimana… Aspetta vediamo i mazzi del Pro Tour, magari traggo ispirazione:

 

Last but not the least Luis Salvato, Red-White Eldrazi Goggles.

Planeswalker (4)

3 Chandra, Flamecaller

1 Nahiri, The Harbringer

Sorcery (6)

2 Magmatic Insight

4 Tormenting Voice

Creature (10)

2 Eldrazi Displacer

2 Goblin Dark-Dwellers

2 Matter Reshaper

4 Thought-Knot Seer

Instant (11)

2 Fall of the Titans

3 Fiery Impulse

3 Fiery Temper

3 Lighting Axe

Land (26)

4 battlefield Forge

2 Caves of Koilos

3 Drownyard Temple

8 Mountain

4 Needle Spires

2 Plains

1 Shivan Reef

2 Westvale Abbey

Sideboard (15)

1 Nahiri, The Harbinger

2 Eldrazi Obligator

2 Linvala, The Preserver

1 Avacyn’s Judgment

1 Dual Shot

2 Hallowed Moonlight

1 Planar Outburst

2 Rending Volley

3 Secure the Wastes

Artifact (3)

3 Pyromancer’s Goggles

Mazzo molto aggressivo, la cui lista non è sicuramente nuova, ma l’ “innovazione” introdotta è Pyromancer’s Goggles con cui… beh… può letteralmente bruciare l’avversario (Fall of the Titans) e chiudere la partita, oppure copiare Lighting Axe, Tormenting Voice e Magmatic Insight senza doverne pagare il costo addizionale. Good Job!

 

Luis Scott-Vargas: Black-Green Aristocrats

Creature (30)

4 Blisterpod

4 Catacomb Sifter

4 Duskwatch Recruiter

4 Elvish Visionary

2 Liliana, Heretical Healer

4 Loam Dryad

4 Nantuko Husk

4 Zulaport Cutthroat

Land (23)

8 Forest

4 Hissing Quagmire

4 Llnowar Wastes

4 Swamp

3 Westvale Abbey

 

Instant

4 Collected Company

Sideboard (15)

1 Fleshbag Marauder

4 Trangress the Mind

2 Kalitas, Traitor of Ghet

4 Ultimate Price

2 Tyreless Tracker

2 Ulvenwald Mysteries

Può funzionare Rally, senza Rally of Ancestors appena uscita dallo standard? Sì, e Louis ci dimostra che funziona anche bene. Collected Company, Nantuko Husk e Zulaport Cutthroat sono ovviamente i motori principali. È sempre strano vedere un mazzo di carte comuni e non-comuni lavorare così bene da arrivare in top8, e riuscire a sparare 18 danni così all’improvviso. Complimenti al team che ci lavora dietro, e ricordate che non si ottiene mai niente se non si sacrifica qualcosa.

 

Brad Nelson: Goggle Ramp

Planeswalkers (2)

2 Chandra, Flamecaller

Artifac (5)

2 Hedron Archive

3 Pyromancer’s Goggles

Creature (4)

1 Dragonlord Atarka

3 World Breaker

Instant (11)

3 Fall of the Titans

4 fiery Impulse

4 kozilek’s Return

Sorcery (14)

3 Magmatic Insight

4 Nissa’s Pilgrimage

4 Tormentin Voice

3 Traverse the Ulvenwald

Land (24)

3 Cinder Glade

4 Drownyard Temple

8 Forest

4 Fame Trail

5 Mountain

Sideboard (15)

1 Chandra, Flamecaller

1 Dragonlord Atarka

3 Den Protector

2 Goblin Drak-Dwellers

3 Tireless Tracker

2 Draconic Roar

3 Rending Volley

“Certi uomini vogliono solo vedere bruciare il mondo”. Brad Nelson, è uno di quei uomini. Un mazzo che rampa per meglio incenerire, arrostire, bruciare, devastare qualsiasi avversario. Se Louis si affida ai piccoli Eldrazi come impresa di pulizie per spazzare la cenere, Brand decide che è meglio avere a che fare con poche ma grosse creature con cui pulire, per poi indossare i Pyromancer’s Goggles, prendere la sua arpa e incominciare a cantare mentre l’avversario arde.

 

Jon Finkel: Season Past Control

Creature (4)

2 Kalitas, Traitor of Ghet

2 Nissa, Vastwood Seer

Instant (6)

4 Grasp of Darkness

2 Ultimate Price

Sorcery (23)

4 Dark Petition

2 Duress

1 Infinite Obliteration

4 Languish

1 Nissa’s Renewal

4 Read The Bones

3 Ruinous Path

2 Season Past

2 Trangress the Mind

Enchantment (1)

1 Dead Weight

 

Land

3 Evolving Wilds

5 forest

4 Hissing Quagmire

2 Llnowar Wastes

12 Swamp

 Sideboard (15)

1 Kalitas, Traitor of Ghet

3 Dead Weight

2 Duress

1 Infinite Obliteration

1 Ultimate Price

1 Clip Wings

3 Naturalize

1 Orbs of Warding

2 Virulent Plague

 

Mazzo molto filosofico, incentrato dall’eterno ritorno dell’uguale. Prima c’è la fase distruttiva con cui pulisci ogni cosa che respiri, che non respiri, che sia stata evocata, che non sia stata evocata, che esista, che non esista, l’importante che venga rimossa, esiliata, distrutta, annientata… insomma ci siamo capiti. Poi arriva Dark Petition che ti assicura sempre di avere in mano Season Past, con cui ti fai ricrescere in mano tutti i removal che hai appena usato per spazzare il campo, e magari Dark Petition, con cui tornerai a rimuovere e far ricrescere la tua mano nichilista, ancora, ancora, ancora, ancora, in un loop infinito, fino a quando Kalitas o Nissa in maniera accidentale non chiudano la partita. Mazzo lento e noioso inizialmente, ma se si mette in moto potrete assistere al paradosso del gatto imburrato ed uno a show che solo un buco nero vi potrà concedere.

 

 

Shota Yasooka: Esper Dragons

 

Planeswalker (1)

1 Ob Nixilis Reignited

 

Creature (10)

4 Dragonlord Ojutai

2 Dragonlord Silumgar

4 Jace, Vryn’s Prodigy

 

Sorcery (8)

3 Languish

2 Painful Truths

1 Read the Bones

2 Trangress the Mind

Land (27)

3 Caves of Koilos

4 Chocked Estuary

4 Island

2 Port Town

3 Praire Stream

2 Shambling Vent

1 Submergerd Boneyard

4 Sunken Hollow

4 Swamp

Instant (14)

2 Clash of Wills

3 Foul-Tongue Invocation

2 Grasp of Darkness

4 Silumgar’s Scorn

3 Ultimate Price

 

Sideboard (15)

1 Sorin, Grim Nemesis

2 Kalitas, Traitor of Ghet

1 Anguished Unmaking

1 Dark Petition

2 Dead Weight

1 Dragonlord’s Prerogative

3 Duress

1 Infinite Obliteration

2 Negate

1 Virulent Pregue

 Nella buona tradizione orientale Yasooka porta un mazzo draghi, i quali sono molto zen e aiutano gli avversari a ricercare l’illuminazione con sedute meditative del tipo: “respira ed espira, respira ed espira, espira, espira, SPIRA!!”. Scherzi a parte, mica tanto in realtà, con la rotazione di Tarkir, non si pensava più di vedere un Esper Dragon ancora competitivo in qualche torneo. Yasooka voleva far presente che non solo è possibile rimanere competitivi, ma si vince anche. Non pesca più come ai bei tempi di Treasure Cruise, o di Dig Through Time, Jace senza le Fetch Land sembra andare con il freno a mano tirato ma c’è ancora lui Dragonlord Ojutai e se Yasooka riesce a tenere sotto controllo il campo di battaglia fino al medio gioco, non c’è Drago che tenga, Yasooka ha veramente alte probabilità di chiudere la partita con i suoi draghi in suo favore. Ed ora spirate.

 

Seth Manfield: Esper Control

Planeswalker

2 Jace, Unravealer of Secrets

3 Narset Transcendent

1 Ob, Nixilis Reignited

2 Sorin, Grim Nemesis

Instant

4 Anticipate

4 Grasp of Darkness

1 Silumgar’s Command

2 Spell Shrivel

4 Ultimate Price

Sorcery

2 Dark Petition

4 Languish

1 Planar Outburst

2 Ruinous Path

 

Land (27)

1 Choked Estuary

4 Evolving Wilds

3 Island

1 Plains

4 Prairie Stream

4 Shambling Vent

4 Sunken Hollow

6 Swamp

 

 

Sideboard (15)

2 Dragonlord ojutai

2 Duress

3 Jace, Vryn’s Prodigy

1 Infinite Obliteration

2 Kalitas, Traitor of Ghet

2Negate

2 Anguished Unmaking

1 Tragresss theMind

 

Quando sembra che ogni speranza sia perduta… Quando il mondo sembra destinato a bruciare… Who you gonna call? Planeswalker! Tanti Planeswalkers! Vedere il campo di battaglia con Narset, Jace, e Sorin è qualcosa di spettacolare. Ecco dà quella sensazione di quando guardi “I mercenari”, di un mazzo tamarro come pochi. Ecco l’importante è riuscire ad arrivare a fare quella chiamata, e Seth ci mette una rimozione qui, una esplosione planare là… Le solite cose insomma. Quindi ricordate quando grossi e tentacolari esseri vi stanno attaccando, e non è un hentai, o orde di umani vi stanno assalendo… Who you gonna call?

 

Andrea Mengucci: Bant Company

Creature (26)

2 Archangel Avacyn

4 Bounding Krasis

4 Duskwatch Recruiter

4 Jace, Vryn’s Prodigy

2 Nissa, Vastwood Seer

4 Reflector Mage

4 Sylvan Advocate

2 Tireless Tracker

Land (25)

3 Canopy Vista

4 Evolving Wilds

4 Forest

2 Island

3 Lumbering Falls

3 Plains

4 Prairie Stream

2 Yavimaya Coast

Instant (9)

4 Collected Company

4 Dromoka’s Command

1 Ojutai’s Command

Sideboard (15)

1 Dragonlord Dromoka

2 Surrak, the Hun Caller

2 Declaration in Stone

2 Dispel

2 Invasive Surgery

3 Negate

3 Tragic Arrogance

Era il mazzo che tutti si aspettavano dominasse il pro tour, invece è entrato in top8 per un soffio (ottava posizione). Poi Mengucci è riuscito dove molti altri hanno fallito ed è risalito fino a portare Bant Company in finale. Altro mazzo il cui motore principale è Collected Company il quale riesce a recuperare partite perse, o a riprendersi da botte orribili, con tutte quelle creature a costo 3 che quando entrano in campo fanno cose. Dominare il campo in fretta è un obbligo per questo mazzo, e se anche venisse ripulito Collected Company può aiutarti assai. Archangel Avacyn poi è una carta che in questo formato è una bomba come poche e chiude la partita da sola.

 

Steve Rubin: Green-White Tokens

Planeswalker (8)

4 Gideon, Ally of Zendikar

4 Nissa, Voice of Zendikar

Enchantment (5)

1 evolutionary Leap

3 Oath of Nissa

1 Stasis Snare

Creature (16)

4 Archangel Avacyn

4 Hangarback Walker

4 Sylvan Advocate

4 Thraben Ispector

Land (25)

4 Canopy Vista

7 Forest

4 Fortified Village

7 Plains

3 Westvale Abbey

Instant

4 Dromoka’s Command

2 Secure the Wastes

Sideboard (15)

1 Evolutionary Leap

1 Secure the Wastes

2 Lambholt Pacifist

1 Linvala, the Preserver

1 Sigarda, Heron’s Grace

2 Clip Winks

3 Declaration in Stone

1 Quarantine Field

3 Tragic Arrogance

Mazzo che sicuramente dà spettacolo, con distese di tokens che velocemente vengono create, che lentamente crescono, e se anche loro non bastassero c’è una alleanza tra Archangel Avacyn e il Demone nascosto nella Westvale Abbey che è letale a dir poco. Bant Company non ha avuto respiro, Esper Control non ha potuto far niente contro una forza così soverchiante, e Goggle Ramp poteva dar fuoco a quello che voleva tanto poi tornavano altrettanto numerosi. Complimenti a Steve Rubin per aver abilmente pilotato il mazzo in finale, e per lo spettacolo che ha regalato visto che il suo mazzo dava parecchio show con le sue distese di piante, guerrieri, e cavalieri!

 

A chi partecipa al torneo Aleator in bocca al lupo per la prossima settimana!

Apr 25

Coloretto: Regolamento del gioco

Cari Soci,

si avvicina la seconda tappa del torneo di gioco da tavolo “Aleator 10!”, indetto per il decennale della nostra associazione. “THE LANDS OF NOWHERE ERA” si svolgerà sabato 30 APRILE 2016 presso l'”ex Sala Cacciatori” a Mel a partire dalle ore 21:00.

La prima scrematura tra i partecipanti sarà fatta con delle partite di Coloretto, gioco di carte facile e divertente. Potete trovare il regolamento del gioco a questo link!

Ricordiamo che i soci che parteciperanno al torneo accumuleranno punti per la classifica generale che decreterà il campione dell’anno. Potrete trovare il regolamento generale del torneo cliccando qui!

Vi aspettiamo numerosi

Lo staff Aleator

Older posts «