«

»

Jun 06

Stregati dal Dolomiti Fantasy

Cari lettori si è conclusa la prima edizione del Dolomiti Fantasy e con il garbo e il tatto che sempre contraddistingue la nostra redazione possiamo dire in tranquillità: che figata assurda di prima edizione!

Sono state due giornate all’insegna del gioco e del divertimento, e nel nostro stand grandi e piccini hanno potuto scoprire il mondo del gioco da tavolo, ma soprattutto conoscere la nostra associazione e le nostre attività! Maledizioni sono volate, dadi sono stati tratti, storie fantastiche sono state vissute, battaglie epiche combattute, spie sono state stanate, famiglie mafiose si sono scontrate e molto molto altro, e tutte queste cose sono successe grazie ai giochi da tavolo che costituiscono il patrimonio dell’ALEATOR.
Ma sentiamo adesso il nostro Presidente Nicola!

La Strega del Dolomiti Fantasy allo stand ALEATOR

Presidente quali erano le aspettative che la nostra associazione nutriva nel partecipare al Dolomiti Fantasy?

Naturalmente la prima e principale aspettativa era quella di contribuire degnamente alla riuscita di una manifestazione che abbiamo appoggiato fin dal primo momento in cui ci è stata presentata. Si tratta di un’iniziativa completamente nuova nel panorama bellunese per ambito e dimensioni, e il primo e più importante obiettivo era quello di fare la nostra parte per evitare che diventasse un’occasione perduta.

 

La seconda speranza era di riuscire a far avvicinare quante più persone possibile al mondo fantasy e ludico in generale. La cultura del gioco è spesso marginalizzata o ingiustamente ritenuta una cosa “da bambini”. Uno dei nostri obiettivi è sicuramente quello di sfatare questo mito mostrando che il gioco e il sano divertimento sono anche cose “da grandi”. Che dovrebbe essere ovvio, ma ogni tanto fa bene ricordarlo…

Infine il terzo scopo della nostra presenza era quello di far conoscere ALEATOR anche a chi ancora non aveva avuto occasione di incontrarci nell’arco dei nostri 10 anni dalla fondazione. Una manifestazione del genere ci permette di far sapere anche a chi non fa parte del mondo ludico che ALEATOR esiste e che magari è proprio quello che stanno cercando!

Vista l’affluenza che lo stand ALEATOR ha avuto direi che sicuramente ha avuto modo di farsi conoscere! Le aspettative hanno trovato quindi riscontro in questi due giorni e quali impressioni ha avuto?

E’ stata decisamente una bella festa! In generale, le due giornate sono filate lisce e senza problemi degni di nota, cosa che non era così scontata visto che era la prima volta per una manifestazione di questo calibro. Il merito è naturalmente degli organizzatori del Dolomiti Fantasy che hanno fatto bene il loro lavoro, e anche laddove ci sono state delle piccole difficoltà si sono adoperati prontamente per risolverle.

Più nello specifico dello stand ALEATOR, abbiamo avuto una risposta eccezionale da parte dei presenti. Superata una certa incertezza iniziale (“Ma davvero possiamo giocare gratis?”) i visitatori hanno colto molto volentieri l’opportunità per una mezz’ora di divertimento. Ci sono stati momenti in cui c’era letteralmente la fila al bancone in attesa che si liberasse un posto in uno dei nostri tavoli. Ma la cosa migliore è che a cimentarsi nei vari giochi a disposizione c’era ogni tipo di partecipante: dai giocatori “esperti” ai ragazzi di 12 anni, dalle famiglie al completo agli adulti incuriositi. Insomma, proprio come dici tu, una gran festa del gioco.

 

Effettivamente è un buon modo per iniziare una nuova decade! Domanda che nasconde una ovvia speranza: se ci sarà un altro appuntamento il prossimo anno ci sarebbe qualche miglioria che vorreste apportare o che fosse apportata?

Innanzitutto mi auguro fortemente che questo festival diventi un appuntamento fisso nel panorama bellunese.
Quanto a eventuali migliorie, in realtà tutto l’evento è stato organizzato bene e quindi non ci sono grossi problemi da risolvere, almeno dal nostro punto di vista. Volendo proprio trovare qualcosa, nei momenti di maggiore affluenza siamo stati costretti a far aspettare alcune persone in attesa che si liberasse un tavolo, quindi direi più tavoli (magari riparati dal sole). Ma credo che la portata del successo di questa edizione abbia stupito per primi gli stessi organizzatori, e che per il prossimo anno penseranno più in grande.

Rivolgiamoci ora a chi ci ha scoperti ed ha incominciato a seguirci: perché entrare a far parte dell’associazione e dove ci potranno trovare ancora!

Se vi siete divertiti ai nostri stand durante il Dolomiti Fantasy, iscrivervi ad ALEATOR vi garantisce la possibilità di continuare a divertirvi per tutto l’anno! Alcune delle nostre iniziative rimangono aperte a tutti (ad esempio le domeniche ALEATOR in Cartolandia), ma sono solo la punta dell’iceberg delle possibilità per i soci: serate di gioco, tornei e mille altre occasioni sociali, dalle grigliate alle feste ludiche. Senza contare le convenzioni con rivenditori di giochi riservate ai soci ALEATOR. L’iscrizione all’associazione ha un costo limitato, 15€ all’anno, e comprende la tessera AICS, che a sua volta include decine di convenzioni in ogni ambito.
Se volete saperne di più, potete seguire la nostra pagina Facebook o visitare il nostro sito. Oppure potete passare a trovarci in occasione dei nostri eventi. I prossimi in programma sono la domenica ALEATOR in Cartolandia domenica 11 giugno dalle ore 9:30 e la serata ludica ALEATOR mensile (SLAM) sabato 24 giugno dalle ore 21:00. Vi aspettiamo!
Prima di chiudere vorrei cogliere l’occasione per alcuni ringraziamenti a chi ha reso possibile la nostra presenza al Dolomiti Fantasy. Innanzitutto un grazie va agli organizzatori dell’evento per averci invitato e soprattutto per aver messo in piedi una manifestazione che davvero mancava nel bellunese. Bravi!
Ma la nostra presenza sarebbe stata impossibile senza i nostri soci. Già in fase di organizzazione avevamo avuto una buona disponibilità in termini di volontari, ma durante il weekend la risposta dei soci è stata straordinaria. Praticamente tutta l’associazione si è riversata al Parco Lotto, chi per curare la parte logistica, chi per spiegare giochi e chi semplicemente per mettersi a disposizione e dare una mano. Ragazzi e ragazze, davvero grazie di cuore. Abbiamo dimostrato che ALEATOR è un’associazione viva e piena di soci pronti a mettersi (letteralmente!) in gioco.
 Il Presidente ruba il lavoro alla redazione e fa tutto lui ricordando anche tutti gli appuntamenti! Non ci resta che salutarci e dire: a presto Dolomiti Fantasy!

 

Leave a Reply