«

»

Jul 14

ALEATOR al The Game Fortress: Riccardo ci parla di Vanguard!

Cari lettori, sabato 8 luglio diversi soci si sono ritrovati ad aggirarsi a Palmanova al The Game Fortress evento organizzato dall’associazione Novaludica. Mentre il 50% di questa redazione inseguiva innocenti cosplay e molestava giovani Maiden chiedendo che almeno loro gli offrissero un pacchetto di biscotti, visto che il Presidente non ha ancora approvato le richieste della redazione, il nostro socio Riccardo era impegnato a combattere insieme ad una delegazione bellunese ad un torneo di Cardfight Vanguard! Perché in ALEATOR ci sono soci più seri che in questa redazione!

Riccardo spiega ai nostri soci che non conoscono il gioco di cosa stiamo parlando!

Cardfight Vanguard è un gioco TCG (Trading Card Game) ideato in Giappone dalla Bushirood nel 2011, e giunto in Italia grazie a Oriental Wave soltanto nel maggio del 2016 debuttando al NAONISCON a Pordenone.

Il bello di questo gioco, oltre alla pure e semplice bellezza estetica delle carte in fullart , è la semplicità e velocità! Dimenticatevi le lunghe giornate di torneo e le lunghissime sessioni di spiegazione, in poco più di 20 minuti si è già in grado di giocare e una partita al meglio delle 3 dura una mezzora. Un altro punto di forza sono i costi: è stato pensato non per sostituirsi a giochi come Magic e Yu Gi Oh, ma per appaiarsi ad essi, quindi è economicamente accessibile.

Diversamente da altri giochi di carte simili la componente casuale, detta in gergo “grado di fondoschiena”, è ancora rilevante e le partite non sono determinate fin dal principio da che tipo di mazzo si stia usando: ai primi campionati di singolo infatti non hanno vinto i mazzi più forti del momento ma mazzi strutturalmente più deboli.

A pensarci bene il 50% della redazione ALEATOR ha un ricordo abbastanza chiaro delle Art di Vanguard: sempre siano lodati i disturbi seri che affliggono la psiche dei giapponesi!! Coff! Coff!Tornando in tema raccontaci di come è andato invece il torneo a Palmanova durante il The Game Fortress!

Durante il Game Fortess abbiamo partecipato ad un torneo organizzato dal Luca Morandini e dagli altri del negozio King of Game di Udine, che sono anche i ragazzi che lavorano proprio a stretto contatto con Oriental Wave, essendo i traduttori delle carte.

A questo torneo ho partecipato col mio fidato mazzo del clan paladino reale chiamato MLB (majesti lord baster) che mi ha portato fino a nazionali a squadre svoltisi a Bologna a Maggio: il mazzo si basa sulla carta “Sovrano Maestoso Blaster” e sulla combinazione che si va a creare con le carte “Distruttore delle lame” e “Blaster oscuro”, con le quali tende a fare grossi danni oltre ad aumentare la facilità con cui difendersi.

Il mio primo scontro lo ho disputato contro uno dei ragazzi che non conoscevo e contro i suoi draghi del “Clan Kagero”. Inizialmente pensavo di disputare uno scontro tra le due build più forti per ora presenti, cioè la “MLB” e “The End” basata sul fortissimo Drago Armato di Pistole, ma più avanti andava la partita più mi accorgevo che era un insieme di carte a caso molto facile da gestire, e la vittoria arriva veloce e senza problemi.

Seconda partita gioco contro il caro Antonio Iseo e il suo circo della Luna pallida, io conoscevo il suo mazzo e lui il mio, infatti è stata una partita difficile, ma che sono riuscito a vincere: però la ho rischiata!

In finale ero contro MLB precisamente contro “I Robottoni Blau del lottatore Stellare”: sarà la mia brutta mano iniziale, l’abilità del mio avversario, la micidiale forza oppressiva di quel mazzo e/o quel tocco di sfortuna, ma ho dovuto cedere, dopo averlo fatto soffrire ma cedere . Mi sono dovuto accontentare del secondo posto, anche se alla fine è stato meglio visto quello che ho trovato nelle buste premio!

Sicuramente mangiava libri di cibernetica, era impossibile per te batterlo! Complimenti per le partite disputate e peccato per l’ultima! Fidato mazzo che hai portato alle nazionali? Ora siamo curiosi, come è stata la tua esperienza a Bologna?

Certo! Vanguard organizza dei campionati nazionali che si svolgono in 2 periodi specifici dell’anno : a squadre, con qualifiche a Febbraio/Marzo e finali a Maggio, e nazionale singolo, con qualifiche a Luglio/Agosto e finali a Novembre. Il vincitore del nazionale a squadre è potuto andare a Los Angeles mentre il vincitore del singolo avrà accesso ad un torneo a Tokyo.

Per accedervi il funzionamento è molto semplice: ogni negozio ufficiale organizza una serie di tappe di qualificazione per decidere i migliori che andranno poi al nazionale, che per ora si è tenuto due volte a Bologna.

La mia esperienza a Bologna è stata entusiasmante ma troncata: vista la lontananza dal negozio e sentita la sfortuna, il giorno della finale di qualificazione mi sono ritrovato ad essere il quarto della squadra (ovvero la riserva che partecipa ai side event ). Ho almeno l’orgoglio di poter dire che ho vinto contro tutti, sfidando persone da tutta Italia… ma avrei voluto essere nel Main Event. Come detto ora tenterò la rivincita con il Nazionale Singolo, che procurano al vincitore un biglietto per partecipare ai mondiali di Tokyo… quindi un motivo in più per vincere!!

Beh in bocca al lupo! Se a qualcuno interessasse giocare in Provincia di Belluno dove potrebbe farlo?

In provincia di Belluno fino a poco fa non c’era nulla, i più vicini erano Montebelluna, Trento o Castelfranco. Le cose stanno però cambiando, mi sto infatti muovendo affinchè il negozio L’altra Cartolandia di Sedico diventi una sede ufficiale di Vanguard: infatti questo sabato, nel pomeriggio del 15 Luglio 2017, ospiterà il primo evento in tal senso, cioè proprio una tappa per partecipare alle nazionali (singolo).

Grazie Riccardo, e buona fortuna sia per i tornei nazionali, sia per portare avanti una tua passione “nerdica” in provincia!!

Tornando a noi: ma la redazione ALEATOR al The Game Fortress cosa ha combinato? C’erano conferenze della BAO Publishing, c’era Roby di Lega Nerd che ha fatto il punto sul mondo di Star Wars, allenamenti di spada rinascimentale, concerto di Vanni e altro ancora… tutto ottimo materiale per articoli d’alto contenuto! Ecco… si la redazione ha partecipato a tutto questo ma approdò in un’isola della piazza dove fu offerto loro il frutto del loto… ed ecco scarsa concentrazione… cultura… mochi… panna montata… maiden… chi sono? cosa scrivo? Cuoricini! Cuoricini ovunque!

Leave a Reply