E’ quasi magia Mr President!

Cari soci e socie! Si è conclusa da qualche giorno la seconda edizione del Dolomiti Fantasy, manifestazione locale dedicata al mondo del gioco, del cosplay e del fantasy, che si tiene presso il comune di Trichiana e noi abbiamo immediatamente intercettato il Presidente Nicola Rossetto per chiedergli di farci un bilancio dell’edizione di quest’anno.

Andiamo, dunque, dritti al punto Mr President. Com’è andata quest’anno in termini di afflusso di persone/organizzazione?

Non ho dei veri numeri alla mano, ma la sensazione è che l’affluenza al nostro stand sia stata maggiore rispetto all’anno scorso. Nonostante avessimo a disposizione 6 tavoli (contro i 3 della scorsa edizione), nel periodo di punta siamo dovuti sforare nei tavoli gentilmente concessi dai nostri vicini di stand perchè non sapevamo più dove mettere i giocatori! Nel complesso, direi che le presenze non sono mancate.

Hai notato differenze rispetto all’anno scorso? C’è qualcosa che credi sia da migliorare ulteriormente?

Dal punto di vista generale del DF gli organizzatori hanno fatto esperienza, e si vede! Durante i due giorni non abbiamo avuto nessun tipo di intoppo e già questo per una manifestazione piuttosto grande è un buon risultato. Per quanto riguarda noi di Aleator, direi che abbiamo fatto esperienza, e si vede! Rispetto all’anno scorso abbiamo imparato a rinunciare alle attività troppo impegnative (es. gioco di ruolo), e soprattutto abbiamo un’idea molto più chiaro su quali giochi siano di maggior interesse per un pubblico “casual”.Cose da migliorare ce ne sono sempre. Il nostro primo compito per il futuro sarà cercare un’interazione sempre più stretta con gli organizzatori del DF in modo da perfezionare ulteriormente la nostra offerta ludica. Mai accontentarsi 😉

Al di là del buon afflusso, c’è stato anche un aumento degli iscritti giusto? Più o meno quali sono le fasce d’età degli interessati?

Età ben distribuite su tutto lo spettro, dalle famiglie con bambini, agli adolescenti, agli adulti senza figli al seguito. Giocare piace a tutti! Per quanto riguarda i tesseramenti, dalla contabilità mi parlano di mezza dozzina tra rinnovi e nuove iscrizioni, più un certo numero di persone che ha manifestato interesse pur senza associarsi formalmente. Comunque in realtà il tesseramento non era il nostro principale interesse in questa manifestazione. Il nostro obiettivo primario era e resta quello di far conoscere alle persone il mondo ludico, e soprattutto far scoprire loro la passione per il gioco intelligente. Poi naturalmente è chiaro che ci poniamo come punto di riferimento in provincia per questo genere di attività, e quindi maggiore è l’interesse maggiore sarà il numero di soci attivi e partecipi.

Dopo un tale successo mi pare inutile chiederlo ma lo farò lo stesso: prossimo anno reitereremo?

Ma ti sembrano domande da fare? CERTO che reitereremo. Sono fortemente convinto che il nostro sia un contributo positivo per il festival, sia come richiamo per gli interessati sia come attività proposte. E dal nostro punto di vista, Aleator esiste proprio per fare questo. Il nostro statuto riporta come finalità dell’associazione “lo sviluppo, la promozione, l’organizzazione e la diffusione della cultura e dell’attività ludica”. Più appropriato di così! Insomma, credo che ci siano tutte le premesse per una proficua e continuata collaborazione.

Bilancio più che positivo insomma! Tra afflusso, nuove iscrizioni e persone che hanno mostrato interesse verso le nostre attività credo che possiamo dirci più che soddisfatti. Cosa puoi dirci, invece, sulle prossime attività associative? 

Beh ora inizia il periodo estivo, quindi per il mese in corso abbiamo “solo” due appuntamenti. Il primo è per il prossimo fine settimana con la Ludomenica presso Cartolandia a Sedico (8 luglio), e il secondo è la tradizionale Serata Ludica di fine mese (28 luglio). Ad agosto seguirà un copione simile, poi con settembre ripartiremo a pieno regime (maggiori informazioni prossimamente su questi schermi). Come sempre, potete vedere tutti gli eventi programmati per l’anno in corso alla pagina Eventi del nostro sito http://www.aleator.it/.

Concludo con dei doverosi e sentiti ringraziamenti. Prima di tutto ai volontari che hanno organizzato il Dolomiti Fantasy e che si sono fatti in quattro perché tutto funzionasse al meglio. Il loro contributo è spesso invisibile dall’esterno, ma senza di loro il DF non esisterebbe. Un grazie poi anche a Cartolandia con cui l’amicizia e la collaborazione prosegue in modo sempre proficuo e piacevole. E infine, ultimo ma non ultimo, un grazie gigantesco ai nostri volontari. La risposta dei soci alle attività proposte dal Direttivo non smette mai stupirmi, ma in questo caso ha superato ogni aspettativa. Possiamo tranquillamente dire che per il DF si è mossa l’intera associazione, e questo mi riempie di entusiasmo per il futuro. Con soci così, chi ci ferma più?

Rispondi