Nov 12

So Long And Thanks For All the Tea!

Salve cari lettori! Siamo alla chiusura del primo ciclo di appuntamenti presso la sala da the “Lettheratium“, che ha visto la nostra associazione impegnata in dimostrazioni di GDR e giochi da tavolo. 

Visto il grande successo dell’iniziativa, che ha visto un crescendo di partecipanti interessati a provare i giochi dell’associazione e a conoscerne le attività, abbiamo voluto intervistare il Presidente Nicola Rossetto. 

 

Foto di repertorio del Presidente Nicola Rossetto

Presidente, ALEATOR torna a Belluno dopo una lunga assenza e lo fa con il botto!! Vi aspettavate un tale interesse per queste serate organizzate in collaborazione con il Lettherarium? 

Diciamo che ci speravamo, ma la realtà ha superato le aspettative! Al di là del numero di partecipanti (che è stato notevole), quello che ci ha fatto piacere è stato vedere tante facce nuove. Evidentemente nel bellunese ci sono parecchi giovani che hanno interesse verso il mondo ludico e non aspettavano altro che un’occasione per dimostrarlo. La collaborazione con una realtà affermata come quella del Lettherarium ha permesso a tante persone che non ci conoscevano di scoprirci, ed i risultati si sono visti.

Eccome se si sono visti!! Per i lettori che non fossero riusciti a passare, in queste sei serate al Lettherarium abbiamo avuto una media costante di 20-30 persone che sono venute a trovarci, per un totale di 170 presenze!

Ludomeniche, Cartolandia, Dolomiti Fantasy, Agordo Comics&Games ed infine Serate al Lettherarium: tutti eventi che in questo 2017 hanno permesso all’associazione di farsi conoscere e far scoprire che l’interesse in provincia per il gioco intelligente c’è.  

Presidente, il ciclo di appuntamenti al Lettherarium rappresenta un unicum oppure c’è la possibilità che ce ne saranno altri in futuro? Quali sono stati i giochi più gettonati in queste serate? 

Beh direi che sarebbe un peccato non replicare un’iniziativa di successo, no? Credo che la collaborazione tra ALEATOR e Lettherarium sia stata piacevole per tutte le parti coinvolte e che quindi si ripeterà. Fatto salvo il periodo natalizio, che per una serie di motivi si presta male a questo tipo di eventi, contiamo con l’anno nuovo di tornare a farci vedere in via Mezzaterra.

Quanto ai giochi più gettonati, la parte da leone la fanno naturalmente i party game, cioè i giochi con regole semplici e la possibilità di giocare in tanti: da Vudù a Nome in Codice, da Dixit a Aargh!Tect. La cosa per noi molto positiva è però che con il passare delle serate si sono visti sempre più giochi diversi ai tavoli. Questo dimostra che i partecipanti non venivano solo per giocare al gioco della settimana prima, ma che erano anche curiosi di provare giochi nuovi. Lo sviluppo di questa “curiosità ludica” è uno degli obiettivi fondanti della nostra associazione, e quindi possiamo dirci assolutamente soddisfatti di come sono andate le cose.

 

E dopo aver sentito il Presidente ALEATOR, parliamo con gli altri protagonisti di queste serate, i gestori del locale! Per i soci che non vi conoscono e non sono potuti venire se vi potete presentare! Che cosa è il Lettherarium?

Il Lettherarium è la realizzazione di un sogno. Abbiamo voluto creare un posto in cui il concetto di tempo non esiste, una pausa piacevole dalla vita frenetica di tutti i giorni. Un posto dove coccolarsi.

Che cosa vi aspettavate dalle serate in collaborazione con ALEATOR? Dopo sei appuntamenti quale è la vostra impressione?

Per queste serate ci aspettavamo un buon riscontro, ma le nostre aspettative sono state ampiamente superate! Siamo fermamente convinti che ci siano molti modi di divertirsi, e la collaborazione con Aleator ha decisamente confermato la nostra tesi.

La domanda che alcuni pongono è: ci rivedremo?

Ovviamente ci rivedremo! Ci siamo divertiti noi e si sono divertiti anche tutti i partecipanti. La cosa che ci è piaciuta molto e che hanno partecipato a queste serate anche persone esterne al mondo dei giochi da tavolo e giochi di ruolo. È un’ottima occasione per creare aggregazione.

E con l’augurio di ritrovarci ancora in questa magica sala del the a Gennaio, la redazione vi saluta, prima di farlo però vorremmo sentitamente ringraziare ancora una volta il team del Lettherarium per la calorosa disponibilità dimostrata in questa serate

So Long and Thanks for all the Tea!

Leave a Reply